adinsiemelink

07/04/14

Un istante per l'infinito

Tonino De Luca - L'abbraccio
George Frederick Watts - Orpheus and Eurydice C. 1867

Fermati un istante
ingigantita clessidra del vanto
sospeso sospiro sul monte
interprete di tessuti labiali
calamaio sublime di poesie
accosta la tua punta virile
tra le cosce di seta
assapora la sorte lentamente...
lentamente indietreggia la mente
e trascina anche lei
fino alle mie caviglie
porta la fame dei tuoi occhi
sulle mie altalenanti anche
e sotto la pioggia
come una perla felina
fai scivolare la parola...
Scalda i miei petali
costeggia le ali come una piuma
tintinnami la chiave di cristallo
e stringimi le fauci
trattieni le mie ginocchia
tappami la bocca
usa tutte le lettere che hai
bandiscimi al cielo
esclamami alle stelle
e quando sentirai...sentirai
sentirai fremere la mia gola
riporta in salita il tuo tempo
velocemente...ripercorri le cosce
e cercami...tra le parentesi cercami...

spalanca la sorgente
e mentre sbatti ancora le acque
lasciati catturare...fatti gustare
lievita il tuo pensiero
nel caldo sentiero
e celebriamo ora
ora è il momento
senza tempo varchiamo le porte del cielo
esplodiamo oltre le nuvole
ci perdiamo dietro le polveri
e conquistiamo sublimi l'infinito...

~ Catherine La Rose©2008 ~

George Frederick Watts - Endymion, 1872

Nessun commento:

Posta un commento

Popular Posts