adinsiemelink

07/03/13

✿ Frédéric BAZILLE (1841–1870) ✿



Jean Frédéric Bazille nasce a Montpellier nel 1841, figlio di una famiglia borghese protestante del Midi (sud della Francia).
Nel 1862 si trasferisce a Parigi per studiare medicina, ma quando conosce Monet, Renoir e Sisley nello studio del pittore Charles Gleyre, dove frequenta dei corsi, si orienta per la pittura.
Le lunghe discussioni al Cafe' Guerbois con gli amici con i quali formerà il gruppo di base degli impressionisti, lo portarono ad ammirare molto le "impressioni" en plain air di Boudin, come del resto capitava a Sisley.
Con quest'ultimo, infatti Bazille fu legato da profonda amicizia, Sisley fu suo ospite dal 1868, e insieme dipingevano la foresta di Fontainebleu, Honfleur ed altri luoghi cari agli Impressionisti.
Nei suoi soggiorni annuali a Meric sulle rive del Lez, presso la villa di famiglia, maturò il suo stile, qui dipinse "La robe rose" nel 1864 e "La vue de village Castelnau" nel 1868.
Nel 1870 abbandona il suo atelier in rue Visconti, per trasferirsi alle Batignolles, dove dipinge "L'atelier de la rue la Condamine".
Rapidamente diventò uno dei personaggi più conosciuti del gruppo, sia per il suo talento che per la sua proverbiale gentilezza.
Caratteri tipici della pittura di Bazille sono: l'evidenza delle forme tra luce ed ombre, il disegno rigoroso, dei grandi pittori antichi, i volumi schietti e un'accurata stilizzazione delle figure.
La guerra franco prussiana del 1870 gli tolse il piacere della pittura..e della vita, infatti, arruolatosi allo scoppio della guerra, venne ucciso nello stesso anno durante la battaglia di Beaune-la-Rolande, a soli 29 anni.

4 commenti:

Popular Posts